L’ARMA SEGRETA DELLA SEDUZIONE IN DISCOTECA E’ IL GALATEO

L’ARMA SEGRETA DELLA SEDUZIONE IN DISCOTECA E’ IL GALATEO


Seduzione: L’equilibrio tra Ego e bon ton per migliorare il sex appeal al party


 La seduzione. Possiamo laurearci, costruire una carriera, avviare un’azienda , interessarci di musica o fare viaggi. Pensare all’outfit perfetto per una serata, acquistare su amazon o guardare un film su Netflix. Per quanto ci possiamo adoperare ad intraprendere una vita inquadrata non possiamo dimenticare che siamo esseri viventi di origine animale e la nostra vocazione è quella di accoppiarci.

La discoteca nasce come forma di trasgressione alla vita quotidiana, i decibel, l’alcool e persone che non conosci ti portano in una condizione di poter essere chi vuoi.

Il club è il luogo dove conoscere l’uomo o la donna della tua vita o di una sola sera. Lo spirito di Tony Manero, il seduttore per eccellenza,  vive ancora in tutti noi ( se vuoi vedere tutti i film che hanno influenzato la cultura del clubbing clicca qui ). Il club è il luogo perfetto di incontro tra gli istinti primordiali e le regole.

Spesso la trasgressione di queste regole viene confusa come un atteggiamento ribelle che attira e affascina il sesso opposto, ma in realtà spesso si traduce in sfigataggine. Saltare la fila, molestare tutta la sera una ragazza solo perché si ha bevuto troppo, non è cool.

Il galateo, l’insieme di regole che indicano il buon comportamento in ogni situazione, sembra qualcosa di giurassico ed inutile, ma se  sappiamo applicarlo, rappresenta un ottimo strumento per arrivare alla meta. Nato nel ‘500, il così detto “ bon ton “ distingue il troglodita dal gentleman e la volgare in super chic, con una serie di regole non scritte che portano il fascino di un’altro tempo.

Per sedurre bisogna essere interessanti, per essere interessanti bisogna distinguersi dal gregge, come dice sempre Paolone. Ed è perciò nei dettagli che troveremo le armi migliori per la nostra conquista. Andiamo nello specifico

L_ARMA_SEGRETA_ DELLA_SEDUZIONE_IN_DISCOTECA_E_IL_GALATEO_sec_appeal_doublestandard_differences_bonton_gentlemen_sinatra_club_cultura_clubbing


> Cosa fare nella discoteca per sedurre secondo il bon ton


Nel club, discoteca e party, non siamo noi ma la proiezione del nostro io e

non esiste una seconda occasione per fare una prima buona impressione

Questo vale in discoteca come a cena o nel business.

Secondo il Galateo per esempio quando siamo all’aperitivo Paparazzi : Non serve arrivare tardi per essere fighi! : Uno dei principi base del galateo è certamente la puntualità. L’aperitivo sostituisce la cena e quindi è importante non essere troppo in anticipo nè troppo in ritardo. L’orario perfetto per un aperitivo è tra le 20.00 e le 21:00.

Apericena, non la grande abbuffata : Bisogna mangiare prima di bere, quindi va riempito il piatto in maniera adeguata. Non avere troppa foga nel prendere da mangiare per tutto il mondo nè fare la collezione dei piattini come “trofei di caccia”.

Tenere gli occhi sul buffet per paura che ti scappi qualcosa è un po’ triste e le persone che vi guardano lo fanno solo per compassione.

Cosa bere: Le tipologie di bevande che si sposano con l’aperitivo sono 3: vino, spritz, vermouth e cocktail.

Un buon bicchiere di vino può essere un’ottima soluzione per un aperitivo a patto che sia fresco e leggero, come un prosecco, un rosé o uno champagne. Si può optare anche per un vino liquoroso ma questa è decisamente una scelta più impegnativa e ricercata.
Chi non ama il vino potrà puntare sui classici bitter serviti in versione tradizionale o alcolica, come il celebre Spritz. Vero must super chic dell’aperitivo è da sempre il Vermouth: bianco, secco e con un po’ di ghiaccio e l’iconica oliva è una bevanda semplice ma decisa.

Se beviamo vino per esempio alla cena del party da Frank : non si tiene il calice dalla coppa. Il calice è suddiviso in 3 parti: il bevante (la “coppa” che contiene il vino), lo stelo (la parte che sorregge il bevante) e il piede (la base di appoggio). Di norma è consigliabile tenere il bicchiere per il piede permettendo una maggiore distanza tra la nostra mano (che ha un proprio odore o profumo, a seconda dei casi)

Non tutti si trovano a proprio agio con questa impugnatura che, a dire il vero, è consigliabile soprattutto durante le degustazioni; è bene sapere che il calice può essere impugnato anche dallo stelo, purché la mano sia sempre più verso il piede per non “contaminare” con la mano temperatura e aroma.

Capovolgere la bottiglia vuota nel secchiello del ghiaccio.…NO  Si tratta di un gesto veramente brutto e quasi di “disprezzo” sia verso la bottiglia, sia verso i commensali pensando che il cameriere possa capire che è finito tutto. In realtà se finisce la bottiglia di vino o spumante basta lasciarlo sul tavolo.

Annusare il vino dal collo della bottiglia per capire se sa di tappo come un cane da tartufi…. Direi sempre di NO

Brindare con Cin Cin facendo toccare i bicchieri……OUT.  Forse non tutti sanno che l’origine delle parole “Cin Cin” è da attribuirsi ai marinai cinesi sotto forma di “qǐng qǐng” ovvero “prego prego” detto in modo scherzoso talvolta a mo’ di sfottò. Le parole sono comunque il problema minore se pensiamo all’atto di far toccare i bicchieri l’uno con l’altro. Oltre ad essere particolarmente fastidioso, questo gesto “impone” che ogni persona o commensale si senta in dovere di far tintinnare il suo bicchiere contro i calici di tutti gli altri partecipanti. Il contorsionismo e la gara a fare il giro del tavolo parte in qualche frazione di secondo. Meglio un sorriso guardando il lui o la lei piuttosto che la gara all’esplosione di calici. Se cercate il contatto con una persona ogni scusa è buona ma meglio uno sguardo profondo o un sorriso.

Se siamo in una serata latino americana come al Mambo Sabor Latino è bene sapere:

Le serate di latino-americano sono fatte per ballare. Il dj, i ballerini, le luci e le coreografie trasmettono una forte carica erotica e di sensualità, posto che si sappia l’abc. E’ necessario sapere un pò di ballo e soprattutto controllare la sudorazione. E’ difficile conquistare il lui o la lei in condizioni genico-sanitarie precarie. L’invito al ballo è sempre ben accetto ed è importante rispettare gli spazi. Se non si è lucidi nella gestione degli spazi, si rischia di compiere un atto di terrorismo a tutto il locale.

Se siamo amanti della pista house, electro hip-hop come nella serate Simple o nelle serate Panda’Secret le regoli generali della pista sono:

non serve essere dei campioni da Red Bull Academy per essere cool nella dance floor, basta rimanere nei propri spazi e lasciare i drink al tavolo per entrare nel flow della musica. Rovesciare il cocktail in pista o soprattutto addosso a colui o colei che hai puntato tutta la sera è una tecnica di approccio un po’ azzardata. In fondo anche se sei un pezzo di legno basta stare dove c’è calca e scandire un continuo SI SI SI ( metaforico) con la testa e tutti vedranno che ci stai dentro.

L_ARMA_SEGRETA_ DELLA_SEDUZIONE_IN_DISCOTECA_E_IL_GALATEO_sec_appeal_doublestandard_differences_passion_discovery_sinatra 


> Cosa fare per aumentare il sex appeal in discoteca


Possiamo dire che il club e i party non sono fatti per l’introspezione. 1000Watt, luci stroboscopiche e cocktails non permettono una disamina introspettiva dell’io profondo. Se state pensando che la vostra tecnica è di mettervi in un angolo e fissare un punto non ben definito all’incrocio tra il soffitto e il bar, sappiate che non gliene frega niente a nessuno di sapere le mille sfaccettature di un carattere umano. In discoteca si va per non pensare a niente. La pura leggerezza di essere lì in quel momento e basta. Le notifiche di WhatsApp scompaiono, i genitori non ci sono, c’è il tuo gruppo di amici e la musica. Infatti la parte più difficile è non pensare, nella discoteca basta seguire il flow entrare nel positive mood and be cool. Mi spiego meglio.

L’ultimo tipo di gentleman che  seduce le donne di oggi e che sperano di incontrare è uno che:

  • La fa sentire sessualmente attratta dal suo stile di conversazione, dal linguaggio del corpo e dall’atmosfera.
  • La fa sentire speciale dandole i complimenti e facendola sentire la donna più bella della Terra.
  • Va d’accordo con lei e con tutti gli amici con cui è in quel momento.
  • Ha buone maniere, ma non è un tipo eccessivamente educato che si sta sforzando troppo per impressionarla.

Se dovessimo argomentare in punti potremmo dire che per essere attraenti verso l’altro sesso dovremmo seguire questo elenco:

A -> Ama la vita e prenditi il tuo spazio.

Se hai voglia di morire, vedi tutto nero, ti piace tagliarti o trovi che l’essere in questo mondo non abbia un senso, non ci siamo. Ridi, Ridi e Ridi. Quando una persona sorride è contagioso. E’ il fuoco della vita. Se vuoi attrarre lui o lei devi immedesimarti nel ruolo del vincente. Prendi il protagonista positivo di un film che ti è piaciuto di brutto e cucitelo addosso per tutta la sera. Per questo super personaggio devi riservare uno spazio, la tua confort zone dove, se piega male, puoi ritornare. All’interno di questo spazio sei tu ad essere protagonista senza trasformarti in un tiranno, muoviti spesso e vai dove vuoi tanto hai la tua capsula protettiva dove tornare e chi ti ha notato sa dove trovarti. Vivi e lascia vivere ed illumina il locale con il tuo sorriso

B -> Bagnati i capelli, vestiti meglio che puoi e buttati nella mischia

Il genere grunge andava negli anni ’90, devi curare il look nei minimi dettagli. Che sia una sneaker o una decoltè, che sia una t-shirt o un abito devi essere perfetto e in linea con il genere musicale della serata. Per permetterti di vestire come vuoi, devi inventare il nuovo Facebook o girare il nuovo Sex and the city. Purtroppo un po’ bisogna soffrire e la troppa comodità non paga (fatevi consigliare) . La regola fondamentale se fisicamente vi sentite in difetto c’è sempre il look giusto per mascherare. Seguite la moda e cercate una piccola trasgressione. La semplicità paga sempre.

La cura della persona aumenta il livello di autostima e comunica apertura verso l’altro sesso. Quando il lavoro di preparazione dell’involucro è finito potete azzardare. Un gesto un’occhiata, un sorriso e basta buttarsi. Con un no non è mai morto nessuno. Un investimento economico nel look sarà sempre proficuo.

C -> Comunica con il corpo invece che con le parole

In discoteca non servono master in letteratura, le persone ti giudicano da quello che vedono, da come ti muovi e come interagisci con gli altri. Sono attitudini, le mani in tasca o le braccia incrociate comunicano chiusura verso il mondo e non ve lo potete permettere. Le braccia si devono muovere e anche le mani. Esci dal cilindro virtuale, alza le braccia per salutare un amico e accoglilo ovviamente a braccia aperte, stando sempre attento a chi hai vicino. Stabilite connessioni fisiche anche solo per chiedere il permesso per passare. Usa sempre le parole “Scusa, grazie e prego” universalmente riconosciute nel galateo e nella vita civile. Quando sfiori stabilisci un contatto, possibilmente non in parti intime.

D -> Devi metterci energia.

Non importa quello che fai, ma i gesti devono essere vigorosi. Ridi a faccia piena, batti il cinque ringrazia il personale che ti serve e fai vedere che ci sei. Molto spesso le relazioni si bloccano per l’effetto zombie di uno dei due. Fregatene di quello che pensano gli altri, rispetta e sarai rispettato.

E -> Entra presto, elimina le distrazioni e trasforma ogni problema in un’opportunità.

Se il club è la tua zona di caccia, prenditi il tempo per capire dove stare e parla con il personale di sala, ti aiuterà ad avere dritte su come muoverti al meglio. Non farti distogliere dalla missione. Non esiste nessuna amica logorroica e che ti soffia il ragazzo, un cocktail accidentalmente versato, una multa trovata sul parabrezza prima di entrare, che ti può distogliere dall’essere cool.

F -> Focalizzati e fatti un giro ogni tanto.

Cerca di capire chi ti interessa (un numero da 2 a 3 possibilmente) e comincia a gravitare intorno. Vai nella sala fumatori anche se non fumi e socializza.

G -> Guadagna sicurezza conoscendo persone

L’autostima è la chiave del successo per conquistare un ragazzo o una ragazza. Più si stringono conoscenze, più il livello di consapevolezza dell’ambiente party aumenta. Più consapevolezza si ha dei propri mezzi (sono qui a divertirmi e mi salutano tutti) più sei vicino al tuo obbiettivo di tornare a casa accompagnato/a.

 


Cosa NON fa aumentare il sex appeal in discoteca


Andare in consolle o dietro il bancone del bar_ 
Impara a stare al tuo posto, anche se conosci qualcuno, non hai il diritto di approfittartene, soprattutto se hai bevuto. Rispetto per chi lavora, non sei a casa tua. I buttafuori non apprezzano questa teatralità.

Rompere qualcosa e non dire nulla
_ Succede a tutti di rompere qualcosa. Un bicchiere, la maniglia della porta. Finisce tutto con una risata.

Utilizzo eccessivo di smartphone
_ So che sembra assurdo oggi dire questo ma è importante capire che un telefono è una mattonella di plastica con cui difficilmente si può avere relazioni sentimentali. Chi non è presente nel locale non conta per il successo della serata.

Fermarsi davanti alla cassa o al bancone dopo aver ordinato
_ Quando hai ordinato, pagato e ricevuto il tuo drink e dietro di te c’è la coda di persone che aspetta… cosa aspetti tu a toglierti e lasciare spazio agli altri?

Impiegare troppo tempo a ordinare_ Tutto il personale di sala quali barman, camerieri, cassiere devono servire molte persone oltre a te. Più si è concisi più si entra nel mood della serata.

Non ricambiare un giro offerto _In un qualche modo la riconoscenza è dovuta.

Accendere discussioni_ In un locale pubblico ogni situazione futile si potrebbe trasformare in un problema di sicurezza. E’ vero che in discoteca ci si va per divertirsi e non pensare a niente ma della sicurezza non ci si può mai dimenticare. Love & Peace & Safety first.

Ignorare le persone_ Nella movida notturna di Ferrara ci si conosce un po’ tutti. Ci sono sempre i logorroici o quelli che per motivi diversi non piacciono. Ignorare le persone soprattutto se si conoscono, non è mai bello. Cercare di ignorare, solo per non salutare, non è proficuo. Scene di torcicolli improvvisi o cambi di direzione repentini sono ahimè all’ordine del giorno. Per un “ciao! come stai?” non si è mai ammalato nessuno.

Lamentarsi apertamente_ La musica mi fa schifo, c’è troppa gente, prova a guardare quello lì, è un disco triste per persone tristi che troveranno compagni o compagne ancora più tristi.

Lo stalking è un reato anche in discoteca_ Se per 5 ore guardi fisso una persona hai un problema che il locale non può risolvere. Esistono istituti e supporti psicologici per aiutare persone con sindrome maniacali.

Gestione dell’alcool _Bere con moderazione e gestire lo stato di alterazione.

<Dictionary>